1. Il progetto
Procedamus è un progetto di formazione-intervento che prevede la possibilità per gli Enti aderenti di partecipare a una famiglia professionale collaudata in oltre vent'anni di lavoro condiviso. Ciò avviene attraverso risultati concreti nella trasversalità di metodi e di strumenti per la soluzione di problemi comuni e per la crescita condivisa della famiglia professionale di chi si occupa di dati, informazioni, documenti, trasparenza, amministrazione digitale e, soprattutto, di procedimenti amministrativi.
 
Procedamus 2016 si avvale della collaborazione strategica della Direzione Generale per gli archivi del Ministero per i beni e le attività culturali e il turismo, del Consorzio CINECA, di ForumPA e di ANORC. La Segreteria organizzativa è affidata a LineATENEI, il settore di LineaPA dedicato alle università e agli enti di ricerca. 
 
Si svolge annualmente, grazie alla sottoscrizione di un abbonamento, in virtù del quale gli enti aderenti possono partecipare a
  • incontri di formazione
  • gruppi di lavoro

Non solo formazione in aula, ma soprattutto lavoro collegiale, lavoro insieme (cum-laborare), per la definizione di strumenti che agevolano il lavoro quotidiano di chi tratta e gestisce documenti, provvedimenti e procedimenti amministrativi. La logica è collaudata e vincente: insieme si raggiungono risultati destinati a divenire standard di fatto e si cresce professionalmente, abituandosi al confronto, alle decisioni comuni e a prendere il meglio da tutti.

Spesso lavorare da soli e isolati può condurre a risultati non soddisfacenti. Il valore aggiunto di Procedamus è insito nella rete di relazioni tra colleghi abituati a un confronto serrato e alla produzione di risultati concreti.

2. Perché come tema il procedimento amministrativo?
Perché attorno ai procedimenti amministrativi ruota una galassia di azioni, adempimenti, modelli organizzativi, provvedimenti, decisioni informali e formali, tutta la normativa per la gestione documentale e molte scienze e discipline utili a chi produce, gestisce e conserva documenti. E Procedamus vuole essere un insieme di idee, di progetti, di persone e di realizzazioni.

3. Vision
Ci occupiamo di gestione documentale come strumento di miglioramento organizzativo, valorizzazione della storia e dell’identità dei nostri enti. CI FORMIAMO, IMPARANDO CI EVOLVIAMO: grazie a UNA VISIONE D’INSIEME e ai forti LEGAMI PERSONALI che si sono creati in questa FAMIGLIA PROFESSIONALE, con AUTOREVOLEZZA trasferiamo le esperienze dei nostri ATENEI a tutte le amministrazioni pubbliche.

4. Mission
Attraverso la condivisione di metodi e strumenti per la gestione documentale vogliamo aiutare le pubbliche amministrazioni e i grandi enti a migliorare la qualità della loro organizzazione. Facendo rete diffondiamo la cultura, e sosteniamo la valorizzazione e la salvaguardia dei nostri ATENEI. Con PROCEDAMUS ci si avvale dei vantaggi della formazione condivisa: si partecipa, si interviene e si collabora al cambiamento delle PP AA, trovando punti di contatto, programmando ed elaborando progetti, creando sinergia nel rispetto della reciproca autonomia.

Vision e Mission sono testi elaborati da Serena Bussani, Salvatore Consoli, Francesca I. Spanedda, Michele Toschi e Giuseppe Ventrella, con la collaborazione di Alfredo Biffi.

scarica il dépliant 


5. Un po' di storia...

L'acronimo Procedamus fu ideato da Pietro Di Benedetto e da Gianni Penzo Doria dopo un lungo lavoro insieme, iniziato nel 1999 e terminato nel 2014, per denominare la Tabella dei procedimenti amministrativi delle università e degli enti di ricerca.

Fu al centro della ricerca connessa al progetto Cartesio (2002-2006), ideato da Gianni Penzo Doria e promosso dall'Università degli Studi di Padova, dalla Direzione Generale per gli archivi e dall'Associazione Nazionale Archivistica italiana, chiusosi anche con la pubblicazione di un libro avvenuta nel 2006 (per saperne di più ).

Fu poi utilizzato per una ricerca-intervento sulla reingegnerizzazione di alcuni procedimenti estratti dalla Tabella, ricerca ideata ancora da PDB&GPD e promossa dal Coinfo, poi chiusasi con successo nel 2012 (per saperne di più ).

Infine, nell'ambito del progetto UniDOC, la Tabella è stata condivisa e approvata dal Coinfo e dal Codau per un primo adempimento in merito alla norme in materia di trasparenza amministrativa a mente degli artt. 23 e 35 del D.Lgs. 33/2013 (per saperne di più ).

Dal 2015, Procedamus individua essenzialmente due cose:

  • la tabella di affari, attività e procedimenti amministrativi delle università (la Tabella di Procedamus, appunto);
  • questo progetto di formazione-intervento.

E, soprattutto, individua un metodo di lavoro condiviso con moltissimi colleghi di altri atenei, di amministrazioni pubbliche e di professionisti sugli archivi universitari e sugli archivi degli enti di ricerca che continua dal 1995. Vent'anni insieme, più uno.